Articoli: Salute

Nelle borsette delle donne ci sono più germi e batteri che in una toilette

  Autore: n/a

  lunedì 20 maggio 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 1891 ]

borsetta_contenitore_di_crema_mascara_rossetto_batteri_germi.JPG,

Secondo una ricerca, le borse delle donne possono contenere più germi che una toilette. Tutte le donne dovrebbero praticare una pulizia regolare della propria borsa e, più spesso, lavarsi le mani dopo averle infilate dentro.

Creme, rossetto e mascara i più contaminati.

La toilette è il luogo che per antonomasia si ritiene essere un bacino di germi e batteri. Ma ci sono anche altri luoghi che possono farle una degna concorrenza: uno di questi pare sia la borsetta femminile che, secondo una recente ricerca, è spesso abitata da inquilini poco graditi e potenziale causa di infezioni.

Gli esperti, dopo aver constatato che le borse delle donne sono spesso contaminate da un discreto numero di batteri dei più diversi tipi, consigliano di lavarsi le mani ogniqualvolta le si infilano dentro per prendere qualcosa. Ma c’è di più: a essere contaminati, altrettanto spesso, sono i prodotti di bellezza in esse contenuti come, per esempio, le creme per il viso o le mani, i rossetti.

Va da sé, che utilizzare un rossetto infettato, passandolo sulle labbra, è un modo assai certo di potersi incidentalmente infettare.

Ad aver scoperto che le borse delle donne sono degli incubatori di germi viaggianti sono stati i ricercatori della Initial Washroom Hygiene, i quali hanno eseguito dei tamponi per l’analisi batteriologica di un certo numero di borsette.
L’esame dei tamponi ha permesso di scoprire che tutte le borse in misura minore o maggiore erano contaminate, tuttavia il 20 per cento delle borse presentava livelli di contaminazione batterica piuttosto elevati.

Secondo la CBS, le zone più contaminate erano quelle in cui vi erano riposti il telefono cellulare, e quelle dei cosmetici con crema viso e mani al primo posto per contaminazione, seguite da rossetto e mascara.
Tra i diversi tipi di borsa, le più contaminate erano quelle di cuoio o pelle – trovate essere le più ricche di germi patogeni. Quelle in tessuto spugnoso, infine, sono state giudicate essere il perfetto terreno di coltura batterica.
Insomma, un oggetto di uso comune che si tende a non prendere in considerazione quale potenziale bacino di infezione può invece essere il motivo per cui una persona si ammala, senza magari comprenderne il perché.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

fonte
http://www.lastampa.it/2013/05/20/s...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms