Articoli: Salute

La mente può aiutare il corpo a guarire, anche dalle malattie gravi

  Autore: n/a

  martedì 26 marzo 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 1913 ]

mente.jpeg,

Il famoso medico di origini indiane, Deepak Chopra, autore di numerosi best-seller e fondatore del Centro Chopra per il Benessere, ha commentato una recente dichiarazione della American Cancer Society, secondo cui le emozioni e sentimenti sono una parte importante nel far fronte a una diagnosi di cancro.

A detta di Chopra, sì, le emozioni e i sentimenti sono importanti, ma è la propria mente che può salvare la vita. Quando si tratta di malattie gravi come il cancro, così come è importante ottenere il miglior trattamento disponibile, lo è anche avere il giusto atteggiamento.
Come recitato da millenni dalle filosofie orientali è fondamentale cavalcare la (tigre) mente. Questa, che è stata anche definita non a caso la “scimmia ubriaca”, nella maggioranza dei casi è del tutto fuori controllo. Basta provare a cercare di non pensare a nulla per rendersene conto: ci è praticamente impossibile.

Una delle cose più importanti, secondo Chopra, è che il paziente oncologico abbia un’idea chiara sulla malattia e su se stesso. La persona deve essere informata su cosa l’attende dopo una diagnosi di cancro, quali sono i dati che lo riguardano… ma anche avere le idee chiare su dove vuole andare e cosa vorrebbe fare in proposito.

Per il dottor Chopra, il solo essere positivi di certo aiuta, ma non più di tanto.
«Bisogna calmare la mente – sottolinea Chopra a CBS News – Invece di essere “positivi” per tutto il tempo, una mente tranquilla è più utile. E’ ciò che noi chiamiamo omeostasi. Quando la mente è tranquilla, il vostro corpo è tranquillo, e quando il vostro corpo è tranquillo si mette in moto e cose di questo genere si auto-riparano».

Un esempio è una paziente del dottor Chopra, tale Kristi Russo, a cui nel marzo 2009 era stato diagnosticato un cancro del colon-retto in fase avanzata. Dopo una serie di visite il grosso tumore le è stato rimosso, insieme a una discreta parte di intestino. Dopo di che è stata sottoposta a un ciclo di radioterapia. Il peggio sembrava essere passato, e lei era ottimista – racconta Chopra.
Quando tuttavia è tornata in ospedale per eseguire una TAC, i medici le comunicarono che il cancro si era diffuso ai polmoni e ora era al quarto stadio – quindi più avanzato del primo. A seguito di questa seconda diagnosi infausta, Kristi Russo si è sottoposta a un altro ciclo di chemioterapia più un trattamento medico mirato.

Ciò che è tuttavia apparso chiaro alla donna, visto l’avvicendarsi delle diagnosi, è che era necessario un cambiamento nella propria vita. Per far ciò, ha iniziato dall’alimentazione.
«Abbiamo bisogno di cambiare il nostro modo di mangiare – racconta Chopra – Abbiamo bisogno di cambiare il nostro modo di pensare. Credo fermamente che la nostra mente può aiutare a guarire il corpo».
Kristi Russo, ora sono tre anni che si è liberata dal cancro, e attribuisce una parte importante della sua ritrovata salute alla modifica delle sue abitudini alimentari. Ha iniziato ad alimentarsi con cibi più sani, freschi e provenienti dall’orto piuttosto che dal supermercato. Allo stesso modo ha iniziato ad alimentare in modo più sano la propria mente: spesso cerca di favorire i buoni pensieri con una bella camminata, quando si accorge che i cattivi pensieri stanno invadendo la sua mente.

Insomma, spesso il vero cambiamento deve nascere da dentro: una vita può davvero cambiare se lo vogliamo e se ci rendiamo conto che spesso proprio la malattia è un invito a guarire – guarire la propria vita.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.lastampa.it/2013/03/26/s...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms