Articoli: Scienza

Melittina una tossina nel veleno delle api che potrebbe essere in grado di impedire la diffusione dell'Hiv

  Autore: n/a

  mercoledì 13 marzo 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 2227 ]

api1.jpg,

C'è una tossina nel veleno delle api che potrebbe essere in grado di impedire la diffusione dell'Hiv, diventando la molecola principale per sviluppare un gel vaginale. Mancava solo un tassello, una volta appurato che la melittina, così si chiama il principale componente del veleno di questi insetti, è efficace contro il virus. Il tassello è un “contenitore” che permettesse alle molecole di colpire il virus, lasciando intatte le cellule sane. I ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis guidati da Joshua L. Hood hanno messo a punto delle nanoparticelle che possono contenere la tossina portandola verso il bersaglio, il virus. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Antiviral Therapy.

La melittina è una tossina molto potente: riesce a “bucare” la doppia membrana che protegge i virus, Hiv ma non solo. Tuttavia, in grandi quantità rischia di fare seri danni anche per le cellule umane. Così Russell Hornsby, docente di Scienze biomedicali, e Samuel A. Wickline, hanno realizzato in laboratorio delle “bio-capsule” dotate di paraurti che rimbalzano sulla superficie delle cellule e invece riconoscono e intercettano il virus. La melittina forma degli uncini che attaccano la parte essenziale della struttura dell'Hiv. Un vantaggio rispetto alle altre terapie, spiegano i ricercatori. Mentre i farmaci tradizionali bloccano, infatti, la replicazione del virus, ma non riescono a fermare l'infezione iniziale con il rischio che l'Hiv può aggirare la loro azione, la tossina estratta dal veleno delle api si è dimostrata efficace contro il virus stesso.

“La particella di base che stiamo usando in questi esperimenti è stata sviluppata molti anni fa come prodotto di sangue artificiale,” spiega Hood. I ricercatori sperano adesso di mettere a punto il vettore in grado di trasportare il “veleno” nel sangue senza danneggiare la struttura delle cellule plasmatiche e dei tessuti. Ma nutrono più speranze: la melittina potrebbe essere efficace anche contro epatite B e C.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.salute24.ilsole24ore.com...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms