Articoli: Animali

Le api sono guidate verso i fiori anche da segnali elettrici emessi dagli stessi vegetali e non solo dai profumi e colori

  Autore: Paolo Virtuani

  venerdì 22 febbraio 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 1752 ]

ape3.jpg,

Non solo segnali chimici (profumi) e visivi (colori), gli insetti impollinatori come le api sono guidati verso i fiori anche da segnali elettrici emessi dagli stessi vegetali. Lo hanno scoperto per la prima volta un gruppo di ricercatori dell'Università di Bristol guidato dal professor Daniel Roberts. Lo studio, eseguito in particolare sui bombi (Bombus terrestris), è stato pubblicato il 21 febbraio in Science Express.

POSITIVO E NEGATIVO - Questi deboli campi elettrici agiscono di concerto con gli altri segnali chimici e visivi per aumentare la capacità del fiore di attirare a sé gli insetti impollinatori. Le piante, infatti, di solito emettono una debole carica elettrica di segno negativo. Le api, invece, svolazzando nell'aria acquisiscono una carica positiva che può arrivare fino a 200 volt. Quando un'ape si avvicina a un fiore non avviene alcuna scintilla o scarica elettrica perché la differenza di potenziale è troppo bassa, ma si sviluppa una piccola forza elettrica che è utile a fornire indicazioni.

AVVERTIMENTO - I ricercatori hanno posizionato un piccolo elettrodo nei fiori di petunia e hanno dimostrato che quando un'ape tocca il fiore il potenziale elettrico del vegetale cambia e rimane tale per alcuni minuti. Gli studiosi di Bristol hanno tentato una spiegazione: la durata forse serve per avvertire le altre api che il fiore è già stato recentemente «visitato» per fare bottino di nettare e polline. La sorpresa è che i bombi hanno dimostrato di essere in grado di distinguere tra questi campi elettrici e quindi di capire quali fiori sono già stati visitati e inoltre sono in grado di distinguere meglio i colori dei fiori quando questi sono elettricamente carichi.

PELI ELETTROSTATICI - Non si è ancora capito con quali organi i bombi riescano a districarsi tra i campi elettrici: si ipotizza che i peli del corpo rispondano alle cariche elettrostatiche, dando indicazioni sulla provenienza del campo elettrico.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.corriere.it/scienze_e_te...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms