Articoli: Natura

Alcune piante carnivore agiscono come lampade fluorescenti capaci, attraverso l'originale luce, di affascinare e attrarre con l'inganno ottico le prede

  Autore: n/a

  mercoledì 20 febbraio 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 1705 ]

Dionaea_muscipula.jpg,

Alcune piante carnivore agiscono come lampade fluorescenti capaci, attraverso l'originale luce, di affascinare e attrarre con l'inganno ottico le prede. Le emissioni fluorescenti di colore blu lanciate dalle piante carnivore come la dionea - venere acchiappamosche (Dionaea muscipula) - sono state scoperte da un team di ricercatori della Jawaharlal Nehru Tropical Botanic Garden e del Research Institute di Trivandrum, Kerala, in India. Lo studio ha rilevato le qualita' fluorescenti delle piante attraverso le luci ultraviolette.

Le piante carnivore sono note per attirare le prede, principalmente insetti, grazie al nettare, agli odori e ai colori. Ma la scoperta attraverso le luci UV di questi seducenti bagliori blu rivela un meccanismo di cattura della preda in alcune specie del tutto inedito.

Un sistema di predazione efficace dato che la maggior parte degli insetti e' in grado di percepire le aree UV dello spettro elettromagnetico. Trappole luminose causate da meccanismi molecolari e rilevate per la prima volta dalla ricerca indiana pubblicata sulla rivista Plant Biology. Non solo la venere acchiappamosche possiede questa caratteristica ma anche alcune piante carnivore del genere Nepenthes e del genere Sarracenia.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.agi.it/research-e-svilup...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms