Articoli: Strano ma vero

Faccende domestiche, un nemico per l'uomo sposato, riduce il rapporto sessuale nella coppia

  Autore: Sandro Iannaccone

  mercoledì 30 gennaio 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 3038 ]

mastrolindo.gif,

Uomini, attenti ad aspirapolveri e detersivi: potrebbero compromettere la vostra vita sessuale coniugale. A rivelarlo è un lavoro pubblicato sulla rivista American Sociological Review a firma dei ricercatori del Center for Advanced Studies del Juan March Institute di Madrid: gli scienziati hanno scoperto che gli uomini sposati che passano più tempo a svolgere faccende domestiche tradizionalmente femminili, come cucinare, pulire o fare la spesa, hanno rapporti sessuali meno frequenti rispetto agli altri.

“Le nostre scoperte suggeriscono l'importanza di un'identità di genere all'interno del matrimonio eterosessuale”, sostiene Sabino Kornrich, uno degli autori dello studio. “Abbiamo anche scoperto che le coppie in cui l'uomo si dedica a compiti più 'maschili', come lavori pesanti, pagamento delle bollette e manutenzione dell'automobile, hanno una frequenza di rapporti sessuali più elevata”. Lo studio prende in considerazione coppie eterosessuali statunitensi, e si basa sui dati del National Survey of Families and Households. Uomini e donne hanno riferito, in media, di aver avuto rispettivamente 5,2 e 5,6 rapporti sessuali nel mese precedente l'indagine, ma la frequenza dei rapporti si è rivelata maggiore per le coppie in cui la divisione dei ruoli nei lavori domestici è più “tradizionale”.

“I nostri risultati suggeriscono l'esistenza di un insieme di codici sessuali, in cui la percezione del genere del partner è importante per creare desiderio e soddisfazione”, continua Kornrich. I ricercatori hanno studiato, ed escluso, altre possibili spiegazioni alla scoperta: per esempio, hanno esplorato la possibilità che le coppie con divisioni tradizionali dei lavori domestici avessero più rapporti a causa di un carattere più coercitivo dell'uomo. Ma non è così: in queste coppie, oltre alla maggiore frequenza dei rapporti, gli scienziati hanno osservato anche una più alta soddisfazione da parte delle donne. Allo stesso modo, i ricercatori hanno scoperto che altri fattori come felicità, religione e cultura non influenzano il rapporto tra divisione del lavoro domestico e attività sessuale.

In ogni caso, Kornrich non manca di lanciare un monito ai mariti che vorrebbero trovare nello studio una giustificazione alla propria nullafacenza domestica: “Gli uomini che si rifiutano di aiutare nei lavori domestici vanno incontro a un aumento dei conflitti coniugali, che non fanno certo bene alla coppia. Infatti, studi precedenti hanno dimostrato come la soddisfazione coniugale delle donne è legata alla collaborazione degli uomini nel complesso dei lavori casalinghi”.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

fonte
http://www.galileonet.it/articles/5...

Link

Riferimento
http://www.asanet.org/journals/ASR/...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms