Articoli: Salute

Invecchiando il cervello non perde la capacita' di acquisire nuove informazioni, ma difficilmente elimina le vecchie memorie

  Autore: n/a

  sabato 12 gennaio 2013 ore: 00:00:00 - letto [ 2414 ]

memorie.jpg,

Invecchiando il cervello non perde la capacita' di acquisire nuove informazioni, ma allenta l'abilita' di filtrare ed eliminare le vecchie memorie o i metodi datati. Un processo che rende con il passare del tempo piu' difficile l'apprendimento.

E' il risultato di una ricerca condotta dalla Georgia Health Sciences University coordinata dal neuroscienziato Joe Tsien che ha spiegato in un articolo pubblicato sulla rivista Scientific Reports: "Quando siamo giovani il nostro cervello e' in grado di rafforzare alcune connessioni ed indebolirne altre per permettere alle nuove nozioni di fissarsi nella mente". "Il recettore NMDA nell'ippocampo del cervello - ha ripreso Tsien - agisce come un interruttore per regolare apprendimento e memoria ed opera tramite due sub-unita' chiamate NR2A E NR2B.

L'ultima e' espressa in percentuali maggiori nei bambini e fortifica le connessioni delle sinapsi, ottimizzando i processi di apprendimento e di memoria. Dopo la puberta' aumentano le percentuali dell'NR2A e iniziano a ridursi le 'comunicazioni' tra i neuroni. Questo spiega, ad esempio, perche' con il passare degli anni apprendere una lingua per bene diventa piu' complesso: perche' si indebolisce quel sistema cerebrale che permette di allentare le vecchie connessioni e di rafforzare le nuove per ri-bilanciare la memoria e fare spazio alle nuove nozioni da apprendere". (AGI) .



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.agi.it/salute/notizie/20...








 

Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms