Articoli: Scienza

Il pianeta solitario chiamato CFBDSIR2149-0403, per la sua vicinanza al sistema solare, può aiutarci a comprendere come si formano stelle e pianeti.

  Autore: n/a

  giovedì 15 novembre 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 2904 ]

CFBDSIR2149-0403.jpg,

Perso nello spazio, a cento anni luce di distanza da qui c’è un pianeta “solitario”: gli astronomi lo hanno individuato grazie all’uso del VLT (Very Large Telescope) dell’ESO e il telescopio CFH (Canada France Hawaii Telescope). Il corpo celeste vaga per lo spazio senza una stella madre, per questo gli scienziati ritengono che si tratti di un pianeta interstellare.

I pianeti interstellari sono oggetti di massa planetaria che circolano per lo spazio senza legami gravitazionali con una stella. Esempi di tale fenomeno sono già stati trovati in passato ma senza possibilità di individuarne l’età non è stato possibile capire se fossero realmente pianeti o nane brune, ovvero stelle “mancate”, senza la massa minima che serve ad innescare le reazioni che fanno splendere le stelle.
Il pianeta, chiamato CFBDSIR2149-0403, per la sua vicinanza al sistema solare, può aiutarci a comprendere come si formino stelle e pianeti.
“Cercare pianeti intorno alla loro stella madre è come studiare una lucciola che sta a un centimetro di distanza da un potente faro d’automobile”, afferma Philippe Delorme ricercatore dell’Institut de planétologie et d’astrophysique de Grenoble, CNRS/Université Joseph Fourier, Francia, nonché autore principale della ricerca. “Questo corpo celeste vicinissimo alla terra, ci offre invece la possibilità di studiare la lucciola in dettaglio senza alcuna luce dei fari sparata a rovinare tutto”.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.blitzquotidiano.it/scien...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms