Articoli: Alimentazione

I cibi senza glutine possono nascondere troppi grassi poco salutari

  Autore: n/a

  martedì 30 ottobre 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 2708 ]

cibo_senza_glutine.jpg,

La diffusione sempre maggiore di prodotti gluten-free per celiaci ha tuttavia partorito alimenti non necessariamente più sani, anzi. Un’indagine ha scoperto che proprio i cibi senza glutine possono nascondere troppi grassi poco salutari

I cibi senza glutine hanno il preciso scopo di sostituire quelli con, appunto, il glutine. E sono in genere destinati alle persone con un’intolleranza conosciuta con il nome di celiachia.
Ci si rivolge a questa categoria di alimenti proprio perché si è in genere costretti per motivi di salute. Per cui, oltre a tenere a bada la celiachia, ci si aspetterebbe che questi siano per così dire più sani di altri. Invece, a quanto pare, in molti casi non lo sono: anzi, possono anche essere peggio.

Ecco così che il mercato si è a mano a mano riempito di alimenti glute-free, ma ricchi di grassi occulti. In un’indagine condotta nel Regno Unito si è stimato che nei prodotti in vendita nei negozi si trova fino a cinque volte di più in contenuto di grassi che non nelle controparti di prodotti da forno con glutine. La media del contenuto di grassi nei prodotti da forno senza glutine più diffusi è di tre volte maggiore, rispetto ai prodotti tradizionali.
Questa presenza che, come detto, arriva fino a 5 volte di più e diviene pertanto un potenziale problema per chi non deve, o non vuole, assumere grassi – anche solo per una questione di peso e non necessariamente di salute. Ma la salute, come è ovvio, ne viene influenzata.

Se poi a tutto ciò si abbina il fatto che molte persone senza celiachia si sono messe a mangiare prodotti senza glutine perché credono, a torto, di poter dimagrire (come suggerito da qualche Star dello spettacolo poco informata), ecco che questo mito non trova riscontro e fondatezza scientifica. Si rischia così non solo di spendere un bel po’ di denaro in più – dato che questo genere di prodotti è più caro – ma anche di mettere su qualche chilo in più.
Esperti della materia hanno commentato che, sebbene vi sia stato negli ultimi anni un aumento delle diagnosi di celiachia, questo non può spiegare l’esplosione sul mercato dei prodotti senza glutine: cosa che quindi fa sospettare più una tendenza dettata dal business che da reali esigenze di salute. Se poi si tiene conto che molti di questi prodotti non risultano essere proprio salutari, allora i conti sono presto fatti.
Attenzione dunque a ciò che si acquista e, come buona abitudine, leggere sempre bene le etichette perché, si è capito, gluten-free non è necessariamente sinonimo di sano.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.lastampa.it/2012/10/30/s...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms