Articoli: Tecnologia

Sperimentazione Internet a banda larga attraverso la rete elettrica

  Autore: n/a

  domenica 17 dicembre 2006 ore: 00:00:00 - letto [ 4608 ]

elettrodotto.jpg,

La tecnologia, di cui si parla da anni, permetterebbe di raggiungere praticamente ogni utente, instradando i segnali ad alta velocità nei conduttori di rame

La tecnologia per portare segnali digitali attraverso le linee elettriche (la cosiddetta Broadband-over-powerline, BPL), studiata da anni, sembra pronta ad offrire un servizio alternativo alle altre modalita' di trasmissione (linea telefonica, fibra ottica). I vantaggi di questa tecnologia sono numerosi. Diversamente dal servizio telefonico, ogni abitazione o luogo di lavoro dispone di connessioni alla rete elettrica e inoltre le linee di alimentazione possono offrire prestazioni molto rapide.

La Pacific Gas and Eletric (PG&E), la compagnia elettrica della California del Nord, sostiene di aver prodotto connessioni sperimentali con velocità sino a 54 mbps, ma non ha ancora avviato un'offerta commerciale. La Cinergy Broadband, una divisione della società Cinergy, ha provato il sistema BPL per un anno a Cincinnati, Ohio, con un campione di cento clienti. L'esperimento ha avuto successo e la società ha annunciato recentemente un'estensione del servizio a tutta tutta l'area metropolitana di Cincinnati, con allargamento alle regioni del Northern Kentucky e dell'Indiana. Il servizio offre Internet a banda larga e in seguito sarà integrato da un'offerta di telefonia. Il servizio fornisce prestazioni sino a 4 Mbps, più veloce di una connessione via modem. Il segnale a banda larga arriva nelle abitazioni atraverso la presa di corrente e si attiva con un semplice dispositivo di tipo plug and play. Il costo è competitivo con le altre offerte di banda larga.

Anche la Progress Energy, in North Carolina, in collaborazione con il fornitore Internet EarthLink, ha avviato recentemente una sperimentazione in 500 abitazioni. Benché le case interessate siano in aree già servite da altre tecnologie ad alta velocità, le società puntano ad un mercato potenziale formato prevalentemente da zone prive dell'accesso alla banda larga. Le abitazioni ricevono il segnale con tecnologia wireless (Wi-Fi) che preleva il segnale dalla linea elettrica aerea. La tecnologia usa una combinazione di fibre ottiche e linee elettriche per trasmettere dati ad un nodo locale. Un apparecchio posto sui tralicci o sui trasformatori invia poi un segnale wireless alle abitazioni.

Una recente indagine ha mostrato che un terzo delle società elettriche Usa sta provando la tecnologia BPL. Molti analisti ritengono che questa tecnologia non apporti significativi vantaggi rispetto al cavo o alla DSL. Nello stesso tempo alcuni politici vedono nella BPL una speranza per le aree trascurate, come quelle rurali, dal servizio della banda larga.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link


http://newton.corriere.it/PrimoPian...








 

® Copyright 2005 - 2018 - SITO MBGraphicsFilms