Articoli: Sociale

Prostituta 68enne evade il fisco per 2,5 milioni di euro

  Autore: n/a

  domenica 13 maggio 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 3321 ]

prostituta_gambe_evasione_fiscale_scontrino.jpg,

Il saldo attivo ha destato i sospetti dell'istituto di cui si serviva la donna, tanto che la banca ha deciso di segnalarlo.

Due milioni e mezzo di euro. E' la cifra trovata sul conto corrente di una prostituta 68enne del tutto sconosciuta al fisco. A scoprirlo è stata la Guardia di Finanza in seguito a una segnalazione effettuata dall'Uif (unità di informazione finanziaria di Bankitalia). Il saldo attivo, eccessivamente elevato, ha infatti destato i sospetti dell'istituto di cui si serviva la donna, tanto che la banca ha deciso di segnalarlo.

Originaria di Pesaro, ma residente in affitto a Riccione, la prostituta non avrebbe dichiarato al fisco redditi per circa 208mila euro. Cifra che la Gdf ritiene sia il ricavato dell'esercizio del “mestiere” dal 2006 al 2011. Secondo la norma vigente, il reddito derivato dalla prostituzione va inteso come prestazione di servizio ed è pertanto soggetto al pagamento dell'Iva. Ma S. M., queste le iniziali della donna, non ha mai presentato la sua dichiarazione dei redditi.

Ma c'è di più. Le fiamme gialle infatti hanno scoperto che dal 2010, risultando nullatenente, la prostituta riceveva un assegno sociale di circa 450 euro al mese, che sarà costretta a restituire all'erario assieme all'Iva dovuta.

Interrogata dalla Gdf la donna ha spiegato che quei 2,5 milioni sono i risparmi di una vita, destinati alle sue nipotine.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.unita.it/italia/la-maxie...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms