Articoli: Tecnologia

Il palazzo del MIT utilizzato come monitor per giocare a Tetris

  Autore: Eva Perasso

  lunedì 23 aprile 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 2632 ]

mit_tetris.JPG,

A Boston, sulla facciata del palazzo del Mit, alcuni ricercatori sono riusciti ad accendere al Tetris più grande del mondo.

Un Tetris alto 90 metri, 21 piani di mattoncini illuminati che cadono a pioggia livello dopo livello direttamente dal cielo. È un sogno divenuto realtà per alcuni giovani studenti e ingegneri del Mit, il Massachusetts Institute of Technology di Boston famoso per aver laureato le menti dell’hi-tech mondiale, che nei giorni scorsi hanno finalmente acceso la loro opera da hacker. E hanno giocato, una notte intera, a impilare mattoncini colorati di varie forme e dimensioni e superare livelli grazie a una console posizionata a debita distanza dall’edificio “hackerato”.

IL CAMPO DA GIOCO – Per essere una bravata da studenti universitari, le sue dimensioni e risonanza sono state colossali: in Rete si sono diffusi molti video delle prime partite a Tetris (tutte in notturna, per vedere bene i mattoncini illuminati a Led) svolte nelle notti primaverili bostoniane, davanti al Green Building, che ospita oggi il Corso 12, ovvero il dipartimento di scienze ambientali e le discipline a esso collegate. Distaccato da altri palazzi del Mit, deve il suo nome a Cecil Howard Green, la principale donatrice che ha permesso la sua costruzione, a metà degli anni Sessanta, a sua volta co-fondatrice di Texas Instruments e laureatasi nell’ateneo. Progettato con un tunnel che lo collega, sott’acqua, alle altre sedi dell’università, è il palazzo più alto di tutta Cambridge e per questo motivo poterlo occupare, seppur bonariamente, è da sempre il sogno degli studenti del Mit stesso.

L’IDEA – Da molto tempo i ragazzi del Mit sognavano una tale impresa, tanto che giocare a Tetris sfruttando le finestrelle perfette del palazzo veniva considerato dagli iscritti il Santo Graal dell’hacking (quello buono, ovviamente). Vederlo all’opera, forse perché Tetris è uno dei giochi più semplici ma geniali e amati al mondo (da quando, a metà degli anni Ottanta, fu inventato da un programmatore russo), è un grande spettacolo al passare dei livelli, i mattoncini si colorano sempre più e in seguito a un errore, una pioggia di tesserine cade dal cielo verso le fondamenta del Green Building. Proprio per via della passione per Tetris comune a tutto il mondo, in passato ci furono altri tentativi di crearne versioni giganti. Per esempio a Madrid, nel 2010 un laboratorio del museo del Prado aveva preparato una grande installazione stradale grazie alla quale era possibile giocare a Tetris su un grande schermo vicino al museo.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.corriere.it/scienze_e_te...








 

® Copyright 2005 - 2018 - SITO MBGraphicsFilms