Articoli: Cultura

Face.com il sito che indovina l'età dalla tua foto

  Autore: Eva Perasso

  lunedì 2 aprile 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 3937 ]

face.com_12.png,

Se a darvi dieci anni in più è uno sconosciuto alla fermata dell’autobus, forse penserete solo di non aver dormito bene la notte prima. Ma se a farlo è un sistema di riconoscimento facciale sofisticato, che ha incrociato molti parametri diversi analizzando ogni millimetro del vostro viso, il verdetto prende una piega ben diversa. Un po’ per gioco e un po’ con fini diversi dal solo coté estetico, si è arricchito di nuove funzioni il progetto di Face.com, software, applicazione e sito, già partner di Facebook per taggare le foto degli amici in automatico, oggi impegnato anche a riconoscere (e indovinare) l’età di una persona scrutandone i particolari del viso in una fotografia in primo piano.
IL SISTEMA – Basta sottoporre a Face.com un primo piano fotografato e il software automaticamente memorizza i dati e confronta i lineamenti registrati con quelli nel suo archivio. Poi compila il suo responso: intanto definisce un'età ipotetica del soggetto, dichiarando anche una età minima e una massima possibile. Dopo di ché si pronuncia sul sesso, dando una percentuale di femminilità o mascolinità. Poi passa a scrutare le labbra, la presenza di occhiali, l’apertura o chiusura della bocca (labbra serrate, oppure apertura labiale e così via). A chiusura, si occupa anche dell’umore della persona analizzata e della veridicità del suo sorriso. Anche qui, dirà se il soggetto è felice o triste con un numero percentuale, e si pronuncerà sul suo sorriso: vero o finto? Aperto e leale o sardonico? Nelle intenzioni degli inventori del sistema, l’aggiunta dell’età della persona era rivolta ad aiutare genitori e insegnanti impedendo ai minori, per esempio, di accedere ai siti a loro vietati.

FACEBOOK – Non è la prima volta che Face.com fa parlare di sé nell’ambiente tech: la società inventrice del programma lo sta migliorando giorno per giorno e ormai da qualche anno è partner di Facebook, cui fornisce un sistema per riconoscere automaticamente gli amici presenti nelle foto taggandoli poi nelle gallerie di immagini. La sua idea e le applicazioni su di essa nate, come PhotoFinder, sono state criticate da più parti sotto il fronte della privacy degli utenti. Da poco tempo, oltretutto, Face.com ha aperto le sue API agli sviluppatori esterni, ovvero, messo a disposizione il suo progetto a chi voglia includerlo in siti e applicazioni, magari migliorandolo, piegandolo comunque a fini diversi rispetto a quelli originariamente pensati.

DOVE PROVARE – Per chi volesse provare a farsi giudicare da una macchina, è sempre possibile inserire una propria immagine direttamente dal sito di Face.com e attendere il responso del suo algoritmo. Oppure aspettare che tali novità arrivino direttamente all’interno di Facebook. Ma Face.com è anche il software alla base di diverse app disponibili per iPhone, tra cui l’ultima nata è Klik, sistema che permette di riconoscere automaticamente gli amici cui stiamo scattando una foto con il cellulare, se sono nella lista dei nostri amici o follower di Facebook o Twitter. Face.com è anche alla base del sistema di dating online Find my facemate, un servizio per trovare l’anima gemella a partire dalla somiglianza fisica e in giro per il mondo è stato usato per fini molto diversi, come la ricerca dell’acconciatura giusta nell’applicazione giapponese Hair reco, o come Fareclock, applicazione per aziende che verifica che il dipendente davanti allo schermo sia proprio lui, e stia producendo.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.corriere.it/scienze_e_te...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms