Articoli: Tecnologia

Ricercatori dell'universitÓ di Cambridge hanno creato la prima stampante che cancella, per ora solo un prototipo.

  Autore: Marco Letizia

  mercoledý 21 marzo 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 2692 ]

stampante.jpg,

L'avvento del pc doveva liberarci dalla carta. Sappiamo tutti invece come Ŕ andata a finire. Si stampa come e pi¨ di prima. Con gravi danni per l'ambiente. Ma se lo stesso foglio potesse essere utilizzato pi¨ volte? Il miglioramento per l'ecologia sarebbe immediato. ╚ questo l'obiettivo raggiunto da alcuni ricercatori dell'UniversitÓ di Cambridge che hanno realizzato la prima stampante laser in grado di cancellare oltre che scrivere.

COME FUNZIONA - Mentre una normale stampante laser fornisce una carica positiva a ogni singolo pixel su carta a cui poi aderiranno singole particelle del toner, una stampante che cancella funziona in maniera del tutto diversa. In questo caso infatti brevissime pulsazioni laser dell'ordine dei picosecondi (un millesimo di secondo Ŕ composto da un miliardo di picosecondi) sono usate per vaporizzare il toner presente sul foglio senza danneggiare la carta in quanto il particolare tipo di luce viene assorbito dal toner ma passa attraverso le fibre di cellulosa di cui Ŕ composta la carta.

MENO CO2 - Questa procedura permetterebbe di effettuare passi da gigante nella riduzione della CO2 che si produce sia per realizzare la carta che per riciclarla. I ricercatori di Cambridge stimano che nel migliore dei casi un foglio potrebbe essere riscritto e cancellato per venti volte prima di non essere pi¨ impiegabile. Nella peggiore una volta sola: un procedimento che taglierebbe le emissioni di anidride carbonica rispetto al riciclo della carta del 50%. Purtroppo per˛ i laser che emettono pulsazioni nell'ordine dei picosecondi non sono ancora patrimonio delle normali stampanti commerciali e prima che lo diventino dovremo aspettare un bel pezzo.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.corriere.it/scienze_e_te...








 

« Copyright 2005 - 2018 - SITO MBGraphicsFilms