Articoli: Salute

Cervicalgia e Torcicollo ne soffrono molti Italiani

  Autore: Lucia D'Addezio

  domenica 11 marzo 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 3301 ]

dolore-cervicale_torcicollo.jpg,

Anche se a soffrirne sono moltissimi italiani se ne parla poco perché i soggetti colpiti spesso evitano di consultare il medico, aspettando che il dolore passi da sé. Stiamo parlando di Torcicollo e Cervicalgia. Ma di cosa si tratta? E perché questi disturbi possono essere anche molto pericolosi per la salute?

Torcicollo e Cervicalgia sono delle patologie collegate alla salute della colonna vertebrale e, più in generale, della vertebre situate nella parte alta della stessa. Entrambi i disturbi sono generati da svariate cause e possono sfociare, nei casi più gravi, in malattie croniche ed invalidanti. Tra i sintomi principali ci sono: dolore al collo e/o alla cervicale, mal di testa, vertigini, giramenti di testa e difficoltà di movimento.


Le cause scatenanti non sono state ancora del tutto chiarite e possono variare da caso a caso. Si sa comunque che ad essere colpiti più spesso sono, ad esempio, i soggetti sottoposti a forte stress emotivo e/o fisico, le persone che hanno subito un trauma (stiramenti muscolari, fratture, etc.) ma anche coloro che conducono una vita sedentaria. Un caso particolare è quello della Cervicalgia, le cui cause più comuni sono la vita sedentaria, la mancanza di adeguata attività fisica e, soprattutto, gli errori posturali.


Questi ultimi possono arrivare a provocare delle alterazioni a livello dei muscoli, dei legamenti e della colonna vertebrale stessa, avendo come conseguenza fitte di dolore che possono colpire una parte o addirittura tutta la schiena. Inutile dire che la prevenzione è il modo migliore di affrontare l’insorgenza delle patologie collegate alla colonna. E’ importante, in particolar modo, correggere sin dall’infanzia gli errori nella postura e praticare una costante e salutare attività fisica.


Oltre alle terapie posturali, diversi passi avanti nel trattamento di questi disturbi sono stati fatti impiegando la Fisiokinesiterapia e la Tecarterapia. In ogni caso si sconsigliano l’autodiagnosi e le cure fai-da-te: è sempre meglio rivolgersi ad un esperto per evitare di ottenere risultati controproducenti se non addirittura negativi.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.benesserevillage.it/brow...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms