Articoli: Arte

Van Gogh usava colori fosforescenti

  Autore: Giovanni Caprara

  sabato 25 febbraio 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 3546 ]

vangogh_fluorescenza_Les_bretonnes.jpg,

Scoperta del Politecnico di Milano analizzando un acquerello della Collezione Grassi della Galleria d’arte moderna

Van Gogh faceva brillare le sue opere adottando anche colori fosforescenti. Un caso o una scelta scientifica precisa? Il mistero per il momento permane. Comunque sia, il fatto è stato è stato scoperto al Politecnico di Milano analizzando un acquerello della Collezione Grassi della Galleria d’arte moderna di Milano.

PIGMENTO PARTICOLARE - L’opera Les bretonnes set le pardon de Pont Aven era stato dipinta nel 1888, ed è uno dei pochi acquerelli esistenti in Italia del grande olandese. Utilizzando particolari tecniche di misurazione dello spettro di riflettenza e fluorescenza i ricercatori hanno rilevato una particolare brillanza verdastra in corrispondenza delle macchie bianche. Per ottenere questo effetto – spiegano i ricercatori – Van Gogh doveva utilizzare un particolare pigmento formato da ossido di zinco con tracce di solfuro di zinco e qualche altro elemento metallico. Il risultato è che il pigmento si comporta come un materiale semiconduttore generando una fluorescenza verde. Non a caso tra la fine dell’Ottocento e nei primi decenni del Novecento proprio il solfuro di zinco era impiegato nei vecchi tubi catodici degli strumenti scientifici proprio perché generava una luce bianco-verde se eccitato con un fascio di elettroni.

Negli anni in cui Van Gogh dipingeva si stavano producendo nuovi tipi di pigmenti per dare stabilità ai colori ma con costi inferiori. Evidentemente l’olandese ne era stato attratto forse per entrambe le ragioni. Al Politecnico le ricerche continuano utilizzando uno strumento (il sistema di immagini multi spettrali) con l’obiettivo di indagare i segreti degli artisti per proteggere e conservare meglio le loro opere.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.corriere.it/scienze_e_te...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms