Articoli: Natura

Posidonia, la pianta acquatica del mediterraneo è l’organismo più longevo mai scoperto

  Autore: n/a

  sabato 25 febbraio 2012 ore: 00:00:00 - letto [ 4366 ]

prateria-di-posidonia.jpg,

Per creare praterie subacquee di decine di chilometri, la Posidonia ha impiegato molte decine di migliaia di anni, forse centinaia. Ma poiché si riproduce in maniera asessuata, può essere considerata come un unico organismo vivente, quindi a tutti gli effetti il più vecchio mai scoperto.

Il test del DNA non lascia dubbi. Il medesimo corredo genetico in tutti gli esemplari presenti in una lunghissima striscia di Posidonia atlantica suggerisce che sul fondale del Mar Mediterraneo, a largo dell’isola di Formentera, in Spagna, vive l’organismo più vecchio della terra. Per intenderci, l’essere umano moderno ha lasciato l’Africa solo 40-50 mila anni fa, mentre questa pianta in quel punto potrebbe aver attecchito tra gli 80 mila e i 200 mila anni fa.

Carlos Duarte della University of Western Australia di Perth e i suoi colleghi hanno sequenziato il DNA delle praterie di Posidonia oceanica in 40 siti lungo 2.100 chilometri di fondale marino, dalla Spagna a Cipro, per riuscire a scoprire questa colonia che possiede il medesimo codice genetico.La Posidonia oceanica si può riprodurre per clonazione, e i suoi prati che coprono molti chilometri sono geneticamente identici e vengono quindi considerati un unico organismo dagli scienziati, ha detto Duarte.

C’è stato abbastanza sconcerto tra i ricercatori, in quanto la riproduzione asessuata era considerata un metodo “antiquato” di riprodursi, che genera errori nella copia e che quindi non permette alla lunga allo stesso corredo genetico di sopravvivere.

Il ricercatore ha aggiunto che l’estrema longevità delle piante indica che la specie ha mostrato una capacità di adattamento dovuta a fattori ancora sconosciuti, ma che meritano di essere indagati. Le ricadute degli studi potrebbero avere dei riscontri anche nelle tecniche di clonazione. Ma ha avvertito che il successo della Posidonia oceanica nel passato non significa che la specie è adatta ad affrontare i cambiamenti futuri dell’ambiente marino.

“Questa alga non ha mai sperimentato una modificazione del clima del Mediterraneo in modo così repentino”, ha detto.

Monostante la sua longevità infatti, Duarte avverte che la Posidonia oceanica è minacciata dal cambiamento climatico, in quanto il Mediterraneo si va riscaldando tre volte più velocemente rispetto alla media mondiale e attualmente già si osserva una riduzione dell’alga di circa il 5 per cento all’anno.

(aggiornato 9 febbraio: la Posidonia oceanica - come ci ha fatto notare un lettore – è una pianta acquatica e non un’alga. Inoltre, può riprodursi sia sessualmente che in maniera asessuata).



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://gaianews.it/ambiente/alga-de...








 

® Copyright 2005 - 2019 - SITO MBGraphicsFilms