Articoli: Tecnologia

Intel crea il Tri-gate, il Transistor in 3d

  Autore: n/a

  venerdì 6 maggio 2011 ore: 00:00:00 - letto [ 2966 ]

transistor-3d.jpg,

L'azienda introduce una nuova tecnologia per i semiconduttori, che aggiunge una terza dimensione all'architettura dell'elettronica. Obiettivo, prestazioni e risparmio energetico

Una nuova struttura tridimensionale per i semiconduttori, per incrementare le prestazioni dei microprocessori, ottimizzando i consumi energetici. Questo l'annuncio di Intel, che a breve metterà in produzione i nuovi transistor per chip a 22 nanometri.

Le nuove tecnologie di Intel sono dunque i primi transistor 3d al mondo, denominati Tri-gate, un cambiamento radicale rispetto alla struttura planare bidimensionale su cui sono basati, da diversi decenni, non solo tutti i computer, telefonini e dispositivi elettronici di consumo. Ma anche i controlli elettronici disponibili all'interno di automobili, aerei, elettrodomestici, dispositivi medici e molti altri dispositivi di uso quotidiano. Il primo chip disponibile in grandi quantità ad impiegare transistor tri-gate 3D si chiama in codice "Ivy Bridge", pronto ad entrare in produzione in grandi quantità.

Un transistor è il microscopico elemento di base nell'elettronica di consumo. L'invenzione dei transistor in silicio risale ad oltre 50 anni fa, e il progetto di transistor 3D è stato annunciato per la prima volta da Intel nel 2002. La tecnologia verrà realizzata con processo di produzione a 22 nanometri, dove un nanometro equivale a un miliardesimo di metro.

Paul Otellini, Presidente e CEO di Intel, ha dichiarato a proposito dei nuovi transistor: "I ricercatori e gli ingegneri Intel hanno reinventato ancora una volta il transistor, questa volta utilizzando la terza dimensione. Grazie a questa potenzialità verranno creati straordinari dispositivi in grado di cambiare il mondo". Con la nuova tecnologia i chip operano a una tensione inferiore e con una minore dispersione di elettricità. Il risultato, secondo Intel, si misura in termini di migliori prestazioni e maggiore efficienza energetica rispetto ai precedenti transistor. Potenzialità che offrono ai designer la flessibilità di scegliere transistor destinati al basso consumo o alle prestazioni elevate, a seconda dell'applicazione implementata. A fronte delle stesse prestazioni dei transistor planari 2D disponibili nei chip a 32 nm, i nuovi transistor infatti, consumano meno della metà dell'energia.

Quando lo vedremo. Il transistor tri-gate 3D verrà implementato nel prossimo processo di produzione di Intel, il cosiddetto nodo a 22 nm, in riferimento alle dimensioni delle singole caratteristiche del transistor. I processori Intel Core basati su Ivy Bridge saranno i primi chip di largo consumo, per pc desktop e notebook, in cui verranno utilizzati i transistor tri-gate 3D. La tecnologia Ivy Bridge dovrebbe essere pronta per la produzione industriale entro la fine dell'anno.

Anche per netbook, smartphone e tablet. La nuova tecnologia permetterà inoltre di offrire prodotti basati su processori Atom più integrati, arrivando a toccare la fascia di mercato più interessante nell'ultimo periodo, quella dell'hi-tech ultraportatile. E quindi smartphone e tablet, prodotti sempre più di massa.



 * Click sulla foto per ingrandirla


 

Link

Fonte
http://www.repubblica.it/tecnologia...

Youtube



Il video del transistor tri-gate di Intel:








 

® Copyright 2005 - 2018 - SITO MBGraphicsFilms