L'ALTRA INFORMAZIONE - Ambiente



 Super vulcano sotto il Giappone



L’isola di Kyushu l’area più a rischio: ceneri e gas potrebbero raggiungere in breve tempo Tokyo e Osaka portando al collasso l’intero Paese Se l’uno per cento di probabilità in un periodo di cento anni pensate sia trascurabile, riflettete su questo dato: nel 1995 il giorno dopo che uno studio aveva affermato che c’era l’uno per cento di probabilità che la città di Kobe venisse colpita entro 30 anni da un importante terremoto, una scossa di 7,2 gradi provocò oltre 6.400 ...continua

28/10/2014


 BioWall, un muro di piante per depurare l’aria di casa più inquinata di quella esterna



Secondo uno studio americano un cittadino statunitense trascorre più del 90% del suo tempo in ambienti chiusi dove l’aria è dalle due alle cinque volte più inquinata di quella esterna.

Così, un gruppo di ricercatori della facoltà di ingegneria meccanica dell’Università di Purdue ha ideato il BioWall, un sistema che depura l’aria grazie alle piante.

Voc
Una delle cause più frequenti dell’inquinamento dell’aria degli spazi interni è ...continua

13/6/2014



 Le cicche delle sigarette inquinano il mondo, acqua e ambiente a rischio per i mozziconi



UN NUOVO studio condotto da Thomas Novotny della San Diego State University indica una serie di strategie per eliminare una delle fonti di inquinamento più massicce: i filtri di sigarette.

Tra le politiche da adottare, quindi, lo scienziato suggerisce di affidare le pulizie ai produttori e posizionare avvisi sui pacchetti circa l'impatto del gettare una "cicca" a terra. I suggerimenti sono parte di un approfondimento pubblicato sulla rivista Current ...continua

13/6/2014


 Vivere all'aria aperta in mezzo alla natura fa bene al corpo ad alla mente riduce i livelli di stress



La ricerca dell'Università di Exeter nel Regno Unito. Seguiti 10.000 adulti per 17 anni. "Chi sceglie di abitare in mezzo alla natura è più felice". 



L'EPILOGO della favola potrebbe essere: "E vissero felici e contenti nel verde". Sì perché, secondo una ricerca recente, chi abita in aree ricche di prati, boschi e spazi verdeggianti è più felice. Ha un livello di stress più basso, è più efficiente sul posto di ...continua

11/5/2013


 Innovativa applicazione per smartphone che permetterà di riconoscere le specie di piante direttamente sul campo



Un team di ricercatori della University of North Carolina è al lavoro per sviluppare una innovativa applicazione per smartphone che permetterà di identificare le specie di piante direttamente sul campo. L’app aiuterà gli appassionati e gli studiosi a muoversi tra giardini botanici ed erbari reperendo immediatamente informazioni sulle tipologie di piante osservate. La Mobile Flora App ha già vinto la Carolina Apps Competition del 2013. «L’applicazione è un esempio della spinta ...continua

19/3/2013


 Profumo per ambienti dal letame bovino realizzato da due studentesse liceali indonesiane



Due studentesse liceali indonesiane sono riuscite a realizzare un deodorante per l'aria dal letame di mucca. Dwi Nailul Izzah e Rintya Aprianti Miki hanno vinto il primo premio alle Olimpiadi della scienza del loro Paese con il loro deodorante per ambienti alternativo e amico della natura. A dispetto di quanto si possa pensare, il vaporizzatore diffonde una fragranza di erbe. Com'è fatto - Il prodotto è positivo per la salute umana perché non contiene sostanze chimiche dannose. Le ragazze si ...continua

14/3/2013


 Soccket, il pallone da calcio per produrre energia, 30 minuti di movimento della sfera sono sufficienti per tenere accesa una lampadina a Led per 3 ore



Prendere a calci un pallone da calcio e produrre energia dal movimento della sfera. E 30 minuti di movimento della sfera sono sufficienti per tenere accesa una lampadina a Led per 3 ore. Nel 2008 quattro giovani studenti iscritti ad Harvard (ma non ancora laureati) hanno pensato a un pallone da calcio che trasforma l’energia prodotta dal movimento in energia elettrica. Soccket, così si chiama il progetto, è un generatore portatile: il pallone assorbe l’energia cinetica che si sviluppa durante ...continua

13/3/2013


 Temperature atmosferiche, siamo nel decennio più caldo degli ultimi 11.300 anni



Il decennio tra il 1900 e il 1910 è stato invece il più freddo in oltre cento secoli. Il primo decennio del XXI secolo è stato il più caldo degli ultimi 11.300 anni. Lo riporta il più accurato studio compiuto analizzando microfossili marini pubblicato dalla rivista Science (il precedente risaliva solo fino a 2 mila anni fa). Il gruppo di studio, guidato da Shaun Marcott di Oregon State University, ha dimostrato che il clima degli ultimi 11 mila anni ha seguito una tendenza verso il ...continua

8/3/2013


 Gli insetti selvatici, preziosi per l'impollinazione, come mosche, farfalle e coleotteri, stanno scomparendo e ciò mette in pericolo le coltivazioni agricole destinate alla produzione di cibo



Gli insetti selvatici, preziosi per l'impollinazione, come mosche, farfalle e coleotteri, stanno scomparendo e ciò mette in pericolo le coltivazioni agricole destinate alla produzione di cibo. A lanciare l'allarme sono due studi pubblicati sulla rivista Science e coordinati dall'argentino Lucas Garibaldi, dell'università Nazionale di Rio Negro a San Carlos de Bariloche, e dall'americana Laura Burkle, delle università di Washington e del Montana. Il declino degli insetti impollinatori è ...continua

1/3/2013


 Riciclando la plastica si possono ottenere anche i jeans



Riciclando la plastica si possono ottenere anche pantaloni in denim. Almeno quelli della collezione primavera-estate di quest'anno della Levi's. Ex bottiglie in Pet, da quelle marroni della birra a quelle verdi della soda, passando per quelle trasparenti che contenevano l'acqua minerale, serviranno così a vestire uomini e donne. 8 bottigliette = 1 paio di jeans - Ogni prodotto della collezione "Waste ...continua

6/2/2013


 Dal Tetra Pak alla carta, le confezioni di latte o di succhi di frutta sono trasformate in tessuto ecologico



Dal Tetra Pak alla carta. Le confezioni di latte o di succhi di frutta sono trasformate in tessuto ecologico, cioè fazzoletti, carta da cucina, carta igienica. Il riciclo, il recupero dei materiali, non conosce limiti. La parte cellulosica dei cartoni di latte è riconvertita in gigantesche bobine che poi, asciugata e rilavorata, diventerà carta con diverse grammature, differenti strati di veli e lavorazioni. A seconda della destinazione d’uso: sarà soffice se diventerà un fazzoletto, goffrata e ...continua

4/2/2013


 Pechino miliardario distribuisce lattine di aria fresca, per risvegliare consapevolezza di rischi inquinamento



Persino attraverso la densa cappa di smog che avvolge Pechino, è impossibile non accorgersi dell'effervescente silhouette di Chen Guangbiao, che firma autografi e grida fra la gente: "Fatevi avanti, due lattine per ciascuno - aria pulita gratis. Basta aprire e respirare! Vi mantiene la testa fresca per l'intera giornata!". In Cina il nome di questo miliardario è sulla bocca di tutti, spiega il Guardian. La campagna di distribuzione di migliaia di lattine d'aria fresca con lo scopo di ...continua

4/2/2013


 Il calore prodotto dalle città ha influenza sulle stagioni per migliaia di chilometri



Uno studio curato dall'Università della Florida spiega come in alcune regioni si registrino valori diversi rispetto a quelli previsti dai modelli climatici. L'utilizzo umano libera energie diverse da quelle naturalmente distribuite in atmosfera, rimaste bloccate per milioni di anni. IL CALORE generato dalle città influenza le temperature nel raggio di migliaia di chilometri perché altera la circolazione atmosferica. Se nel Nord America e Asia settentrionale questo ...continua

28/1/2013


 Olio d'oliva potrebbe essere la risposta per proteggere gli edifici antichi dalle sostanze inquinanti dell'atmosfera



L'olio d'oliva potrebbe essere la risposta per proteggere gli edifici antichi dalle sostanze inquinanti dell'atmosfera. I ricercatori della Cardiff University, nel Regno Unito, hanno sviluppato un rivestimento idrorepellente e traspirante basato sull'acido oleico – sostanza presente nell'olio d'oliva – che ha mostrato risultati promettenti nel salvaguardare alcune pietre campione della Cattedrale di York dall'attacco degli acidi. L'edificio, costruito tra il 1220 e il 1470 in pietra calcarea, è ...continua

25/1/2013


 Lorno è un dispositivo che verrà utilizzato per contrastare il fenomeno delle perdite sulle reti idriche



In Italia le perdite dagli acquedotti assommano in media al 50%. Nelle regioni meridionali questo dato è molto più alto: uno spreco incredibile, dato il valore delle risorse idriche. Hera ha recentemente installato a Riolo Terme (in provincia di Ravenna) un dispositivo per contrastare le perdite idriche in rete. È la prima volta che in Italia viene installato e sperimentato questo innovativo strumento, che è stato chiamato Lorno. IDROFONI - Si tratta di idrofoni integrati all'interno degli ...continua

21/1/2013


 Cosmos, un rifiuto tossico e pericoloso come la cenere degli inceneritori può diventare una materia preziosa grazie alla chimica



Può un rifiuto tossico e pericoloso come la cenere degli inceneritori diventare una materia preziosa? Sì, se a salvarla dalla discarica ci pensa la chimica. Con una reazione trovata, quasi per caso dieci anni fa, grazie a una tesi di laurea all’Università di Brescia. Uno studio che ha permesso di trovare un composto chiamato Cosmos, fatto con silice e cenere di scarto del carbone, in grado di inertizzare i metalli pesanti delle ceneri tossiche, rendendole performanti e, in alcuni casi anche ...continua

16/1/2013


 Norderoogsand, isola nata una decina di anni fa, con una superficie di 14 ettari e subito colonizzata dagli uccelli e 50 specie di piante



Una magia della natura associata a condizioni meteorologiche favorevoli ed ecco comparire nel Wattenmeer (un mare interno simile a una laguna che fa parte del mare del Nord e si estende dalle coste nord-olandesi alla Danimarca) un'isola nuova di zecca. Così è nata Norderoogsand, fazzoletto di sabbia con una superficie di 14 ettari, emersa improvvisamente dal blu a partire da una decina di anni fa. La formazione dell'isolotto sarebbe dovuta pertanto a condizioni particolari poiché, come ha ...continua

14/1/2013


 Tsunami, l'arma geologica degli USA era disponibile già dalla seconda guerra mondiale nome in codice, Project Seal



Alla fine della seconda guerra mondiale invece di sganciare le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki gli Stati Uniti avrebbero potuto usare una bomba-tsunami un arma geologica capace di inondare le città costiere giapponesi. A raccontarlo al Daily Telegraph è Ray Waru, giornalista e scrittore neozelandese che durante alcune ricerche storiche su file militari negli archivi del suo paese avrebbe trovato documenti ancora top secret. Che ...continua

4/1/2013


 Le case anfibie per proteggersi dalle alluvioni, costruzioni in grado di galleggiare in caso di allagamento



Difficile proteggersi dalle calamità naturali come fiumi in piena, alluvioni e inondazioni. Catastrofi imprevedibili che, in pochi istanti, possono radere al suolo e ridurre in fango case, quartieri e città intere. Pioggia dalla portata devastante che abbiamo visto mettere in ginocchio Liguria e Toscana. E che ogni anno, non solo in Italia, fa migliaia di vittime in ogni parte del mondo. Un problema a cui l’ingegneria ambientale cerca da diversi anni di dare una risposta adeguata. L’ultima, in ...continua

21/12/2012


 D*Haus, la casa origami che cambia con le stagioni e il meteo a seconda delle esigenze ambientali facendo risparmiare luce e riscaldamento



Immaginate una casa in grado di mutare aspetto con il cambio di clima e di condizioni meteo. Un’abitazione in grado di cambiare la propria forma a seconda delle esigenze ambientali e astronomiche. Per ottimizzare i consumi energetici. Facendovi risparmiare sui costi della luce e del riscaldamento. Questa casa esiste. Si chiama D*Haus. PUZZLE - È una casa «origami» che racchiude otto case in una sola. L’hanno progettata David Ben Grünberg e Daniel Woolfson, due architetti inglesi che per ...continua

20/12/2012


 Chewing gum impiegano cinque anni prima di decomporsi, nuovo polimero nella gomma da masticare che non si attacca a suole e marciapiedi



Le gomme da masticare sui marciapiedi e sui monumenti? Un nemico secondo parlamentari e amministratori comunali non meno pericoloso dei mozziconi di sigaretta. E, per questa ragione, da combattere. I numeri del resto parlano chiaro, rivelando un’inciviltà fuori controllo, con 23 mila tonnellate di gomme gettate per terra ogni anno. Una consuetudine non solo dannosa per l’ambiente, ma anche parecchio costosa per le città che ogni anno spendono milioni di euro per ripulire le strade. Operazione ...continua

18/12/2012


 Alberi amazzonici sarebbero in grado di sopravvivere ai cambiamenti climatici causati dall'uomo



Secondo un nuovo studio genetico Molte specie di alberi amazzonici sarebbero in grado di sopravvivere ai cambiamenti climatici causati dall'uomo: è quanto risulta da un nuovo studio genetico dell'Università del Michigan che contraddice le conclusioni cui erano arrivati fino ad ora i ricercatori, che prevedevano invece un elevato tasso di estinzione. Tuttavia, come riporta il sito di Science Daily, l'aumento della siccità favorirebbe il rischio di incendi, mentre la deforestazione eccessiva ...continua

17/12/2012


 La pace degli oceani è disturbata dalle rotte commerciali, dalle esercitazioni militari navali e dalle trivellazioni e le balene diventano sorde



Preferisci il rumore del mare? Prova un po' a spiegarlo alle balene che laggiù, grazie all'incessante attività del solito uomo, stanno diventando sorde: e adesso nuotano senza radar verso l'estinzione. C'era una volta il mondo del silenzio. Ma al celebre film di Jacques Cousteau oggi andrebbe rifatta per intero la colonna sonora. Mai gli oceani furono più chiassosi: come facciamo a continuare a non sentire? La situazione è così tragica che gli espertoni della Noaa, la National Oceanic and ...continua

14/12/2012


 Nuova tecnica per ricavare la corrente elettrica, verrà generata dalla naturale interazione tra le radici delle piante e i batteri del suolo



È stata trovata una nuova fonte di energia pulita: corrente elettrica viene generata dalla naturale interazione tra le radici delle piante e i batteri del suolo. La nuova tecnica già funziona su piccola scala e potrebbe presto trovare applicazione su larga scala in vaste aree del mondo. Nelle zone più remote è già economicamente competitiva con i pannelli solari. MESSA A PUNTO IN OLANDA - Le celle a combustibile microbico-vegetale generano elettricità mentre la pianta continua a crescere. Le ...continua

10/12/2012


 Mucche wi-fi, tutta la mandria viene messa in rete



Le mucche producono metano, tanto, troppo, e mentre c’è chi cerca disperatamente tracce di questo gas nell’atomsfera marziana (che indicherebbero la presenza di vita) c’è anche chi dall’altra parte chi vorrebbe diminuirne la concentrazione atmosferica sul nostro Pianeta. Il metano infatto è uno dei gras responsabili dell’effetto serra e dunque del riscaldamento globale. C’è da dire che alcune mucche sono meno “metanifere” (ruttano e fanno meno “ariette” delle altre) e quindi potrebbero ...continua

26/11/2012


 Norvegia dice no a benzina, gasolio e gas, stop a tutte le automobili non ecologiche a partire dal 2015, si a elettricità, biodiesel e idrogeno



Norvegia Stop a tutte le automobili non ecologiche a partire dal 2015. È questa la proposta del ministro delle Finanze norvegese che sogna un Paese libero dall’utilizzo di benzina, gasolio e gas entro i prossimi tre anni. Una riforma che non solo risolverebbe numerosi problemi, a partire dal rilancio dell’industria automobilistica già in crisi, ma che rappresenterebbe un passo verso la ...continua

19/5/2012


 Gli insetti utilizzano i batteri per combattere i pesticidi



Per combattere la guerra ai pesticidi, gli insetti trovano un valido alleato in alcuni batteri in grado di degradarne il principio attivo. La scoperta è di un’équipe di ricercatori giapponesi dell’Istituto nazionale per la tecnologia e le scienze industriali, guidata da Yoshimoto Kikuchi, che ha studiato la resistenza a un comune insetticida,il Fenitrothion, indotta in un insetto dannoso delle leguminose, il Riptortus pedestris (a sinistra ...continua

10/5/2012


 Il colore di una porta di casa dice molto dello stato d'animo del proprietario ed esempio, avere la porta di casa rossa indica che il proprietario è più felice. Scopriamo gli altri colori



Uno studio inglese, che ha analizzato le abitudini di vita di 2.000 persone, ha portato alla luce una correlazione inaspettata: le persone che hanno una porta di ingresso rossa sono più felici. Più del 50% degli intervistati concordava sul fatto che il colore della porta di ingresso “dice molto” del proprietario della casa e del suo carattere. E dallo studio è emerso che le persone che hanno una porta rossa ...continua

28/4/2012


 Batteri utilizzati per trasformare la spazzatura in acqua grazie ad un brevetto Coreano



Dagli scarti degli alimenti si ricava un liquido cristallino e inodore grazie a un brevetto coreano che ora arriva in Italia Trasformare i rifiuti in acqua cristallina, senza passare dalle discariche o dagli inceneritori. All'apparenza il meccanismo potrebbe sembrare impossibile. Ma ora, grazie a un brevetto coreano acquistato da Eco Wiz e perfezionato con un investimento di 500 mila dollari, l'operazione è possibile. PER USI COMMERCIALI E INDUSTRIALI - ...continua

25/4/2012


 Ricercatori americani hanno pubblicato uno studio sul quanto il rumore prodotto dall'uomo influisca sulle piante



La convivenza fra uomo e natura è retta da equilibri delicati e a volte basta un rumore di troppo per alterarli. Accade ad esempio nel rapporto con gli animali, che scappano spaventati quando sentono un suono molesto. Ma a volte succede lo stesso anche con creature che non possono muoversi, né esprimere ‘a voce’ il proprio disappunto: fiori e piante. Anche a loro, parola di un gruppo di scienziati Usa, capita di non gradire il frastuono prodotto dalle attività umane. Certo alberi e cespugli ...continua

21/3/2012


 Smog più dentro l’auto che fuori, nell’abitacolo si registrano i livelli più alti di biossido di azoto



Quando guidiamo e davanti a noi c’è un mezzo pesante che ci affumica col suo tubo di scappamento, oppure stiamo attraversando un punto dal quale si erge un inquietante fumo nero, o semplicemente, abbiamo l’abitudine di farlo quando siamo in città, tendiamo a chiudere i finestrini per difenderci dallo smog dell’esterno, e le nostre città proprio bene non stanno come vi avevamo scritto qui: Com’è l’aria delle nostre città? pessima secondo Legambiente Purtroppo però, la nostra è pura illusione ...continua

17/3/2012


 

RSS Reader offre agli utenti proprietari di siti web uno strumento utile per poter inserire sul proprio sito rss pubblicati liberamente sul web.

Decliniamo ogni responsabilità per un eventuale uso illecito di questo  servizio.

In generale per evitare ogni disguido consigliamo a tutti gli utilizzatori di questo servizio di chiedere formalmente a coloro che offrono le informazioni via rss il consenso per poter estrapolare le notizie sul proprio spazio web.

per ottenere RSS READER clicca qui

 








 

® Copyright 2005 - 2017 - SITO MBGraphicsFilms